Comune di Nove
portale istituzionale

Seguici su

GIORNATA MONDIALE DELLA PACE – INIZIATIVA "RI-SCRIVIAMO IL FUTURO"

Pubblicata il 05/01/2022

Il 1° gennaio del nuovo anno si è celebrata la Giornata mondiale della Pace, istituita per la prima volta da Papa Paolo VI nel dicembre 1967. In occasione di questa importante ricorrenza, da allora ogni anno il Papa rende pubblico un proprio particolare messaggio, legato ai differenti aspetti del grande tema della Pace. Il tema sviluppato nel messaggio di Papa Francesco per la Giornata della Pace 2022 è “Dialogo fra generazioni, educazione e lavoro: strumenti per edificare una pace duratura”.

Dopo la "cultura della cura" percorso proposto nel 2021 per “debellare la cultura dell’indifferenza, dello scarto e dello scontro, oggi spesso prevalente”, per il 2022 Papa Francesco propone una lettura innovativa che risponda alle necessità del tempo attuale e futuro. L'invito attraverso questo tema è dunque a "leggere i segni dei tempi con gli occhi della fede, affinché la direzione di questo cambiamento risvegli nuove e vecchie domande con le quali è giusto e necessario confrontarsi".

Prendendo spunto da uno dei percorsi proposti dal Papa, quello del "dialogo tra le generazioni", la Biblioteca Comunale di Sovizzo, tenuto conto anche dell’invito in tal senso avanzato dal Direttore del Coordinamento Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani, ha proposto a tutta la Rete delle Biblioteche Vicentine, in occasione della Giornata della Pace e per tutto il mese di gennaio 2022, l’iniziativa “Ri-scriviamo il futuro”.

La Biblioteca Comunale di Nove aderisce all'iniziativa proposta da Sovizzo e promossa dalla Rete Bibliotecaria Vicentina.

Può sembrare una contraddizione pensare di dover – o poter – riscrivere il futuro, in quanto per definizione il futuro deve ancora essere scritto. Ma ne siamo davvero sicuri? Come ha scritto Luca Toschi, referente per la biblioteca di Sovizzo, nella presentazione di questa iniziativa:
“Gli stili di vita e di consumo che continuiamo ad adottare non solo hanno devastato il nostro Mondo, ma – dati scientifici alla mano – stanno scrivendo a chiare lettere una condanna dell’Umanità che, più passa il tempo senza che vengano adottate misure adeguate, più sembra inevitabile. Le guerre diffuse, le ingiustizie sociali e tutti i fenomeni a queste collegati, quali migrazioni, profughi, rifugiati, discriminazioni e nuove e vecchie povertà, stanno scrivendo il futuro di milioni, miliardi di persone. Un futuro senza speranza.
E anche noi, membri “fortunati” della cosiddetta “Società del benessere”, chiudendoci sempre di più nel nostro guscio di egoismo ed egocentrismo, proiettati ad ottenere sempre di più da noi stessi, dagli altri e dal Mondo, anche noi stiamo scrivendo il nostro futuro. Un futuro che, escludendo sempre di più gli Altri, ci condanna alla disperazione.
Per questo credo sia necessario prima di tutto uno sforzo di immaginazione che ci possa consentire, per prima cosa, di vedere come realmente il nostro futuro sia per la maggior parte già stato pensato e scritto, e poi per capire che ancora è possibile, deve esserlo, riprendere in mano la penna (idealmente) per riscriverlo. Per riscrivere un futuro diverso, migliore, per noi e soprattutto per i nostri figli”.

L’iniziativa “Ri-scriviamo il futuro” prevede:
  • L’esposizione, presso la sede della Biblioteca, di una “installazione” fatta da tanti fogli bianchi, collegati tra di loro a piacere. Attraverso tali “installazioni” si intende offrire a tutti coloro che frequentano le biblioteche una occasione di stupore e, magari, un momento di riflessione. Il bianco infatti è simbolo di pace, ma le pagine bianche soprattutto rappresentano un invito ad essere riempite idealmente immaginando per noi tutti un futuro diverso.
  • Contestualmente a queste installazioni simboliche, le nostre biblioteche sono state invitate a realizzare nel corso del mese di gennaio bibliografie tematiche oltre che, eventualmente, letture, incontri e altre iniziative a tema che verranno inserite in un unico calendario di iniziative all’interno del sito RBV.
  • Verranno poi distribuiti, con i libri presi in prestito, semplici foglietti contenenti frasi significative riguardanti il futuro scritte da autori di rilievo o da personalità del mondo della cultura, dell’arte e della scienza.
In allegato il messaggio di Papa Francesco.

Allegati

Nome Dimensione
Allegato Messaggio-55-giornata-mondiale-pace2022.pdf 132.09 KB

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto