seguici su facebook twitter

Comune di Nove - Centro di Antica Tradizione Ceramica

 

Amministrazione Trasparente - D.lgs n. 33 del 14 marzo 2013
Progetto Scuola d'Infanzia e Nido Integrato
P.A.T. - Piano di Assetto del TerritorioP.I. - Piano degli interventiTerritorio

Il Comune

Documenti

Condizioni meteo

Condizione attuale Previsione

Meteo.it (Nove)
 

Cerca nel sito

Stradario

stradario

Notizie dal Quotidiano della PA
Quotidiano della PA

Polizia Locale Nordest Vicentino
Terre del Brenta
Rete Museale Alto Vicentino
Catalogo Biblioteca
Normattiva - il portale della legge vigente
Bussola della trasparenza

Home < Progetto Scuola d'Infanzia e Asilo Nido Integrato < Scuola dell'Infanzia - Chiarimenti

Scuola dell'Infanzia - Chiarimenti

QUESITO N.6

la ns societa' e' attestata SOA OG1 classifica V e OG 3 classifica III, in merito alla OS18-B ci siamo gia' attivati per ottenere dal subappaltatore la documentazione prevista, in merito alla OG11: possiamo subappaltare o e' necessario costituire ATI?

RISPOSTA: l'art.12, comma 2, lett.b della legge 80/2014 impone il divieto per la ditta affidataria in possesso della qualificazione per la sola categoria prevalente (OG1), se privo delle relative adeguate qualificazioni, di realizzare le lavorazioni indicate nel bando di gara e relativo disciplinare, di importo superiore al 10% dell'importo dell'appalto o maggiore di 150.000 euro, appartenenti alle categorie generali, nello specifico OG11, pertanto risulta obbligatoria la costituzione di una R.T.I. di tipo verticale



QUESITO N.5

In merito alle MIGLIORIE TECNICHE di cui ai punti B.1 - B.4: richiesta campioni, del Disciplinare di gara, viene richiesta l'incidenza sui punteggi relativa ai campioni presentati in quanto nel disciplinare non e' definito il loro peso sul punteggio tecnico.

RISPOSTA: non sono stati predefiniti dei punteggi specifici per i campioni prodotti in quanto intrinseci nella valutazione globale della miglioria, a discrezione della Commissione, in ogni caso la loro valutazione sara' effettuata in funzione di quanto prodotto e della loro utilita' a definire nello specifico la miglioria proposta.



QUESITO N.4

Si chiede inoltre di definire le misure max per la presentazione dei campioni di cui alle MIGLIORIE TECNICHE punti B.1 - B.4: richiesta campioni, del Disciplinare di gara. Ad esempio per i serramenti basta un angolo 50x50cm? Per le porte interne serve una porta intera? O basta una porzione 40x40 con maniglia??

RISPOSTA: le dimensioni dei campioni devono essere sufficienti a capire la qualita', caratteristiche e composizione del prodotto proposto, in ogni caso con dimensioni tali da essere facilmente manovrabili ed ispezionabili manualmente, quindi si ritiene sufficiente una adeguata porzione.



QUESITO N.3

Viene richiesta la possibilita' di una proroga di presentazione delle offerte, visti i numerosi campioni da produrre in brevissimo tempo in modo da preparare adeguatamente quanto richiesto.

RISPOSTA: non puo' essere assolutamente concessa alcuna proroga in quanto il bando regionale che ha permesso a questo Comune di ottenere i contributi per la realizzazione dell'opera, prevede il rispetto di un cronoprogramma che impone, tra l'altro, anche il termine per l'aggiudicazione dei lavori.

Franco Zanetti Ufficio Tecnico Lavori Pubblici -Comune di Nove (VI)- tel. 0424.597561 - fax 0424.828300 - cell. 320.4794988 mail: lavoripubblici@comune.nove.vi.it


QUESITO N.2

MIGLIORIE TECNICHE: PUNTO B.4 - Controsoffitti, pareti divisorie e serramenti interni- viene richiesto se possono esssere modificati gli spessori delle pareti interne.

La risposta e' negativa, infatti, come indicato nella descrizione della miglioria del Disciplinare di gara, deve essere rispettata la struttura originaria di progetto, pertanto non sono ammesse modifiche delle sezioni e/o spessori delle pareti interne che andrebbero a modificare anche le superfici interne dei vani, pertanto, possono essere modificate solo le caratteristiche compositive delle pareti evidenziando il miglioramento del potere fonoassorbente, del confort acustico e la facilita' di manutenzione, mantenendo inalterate le dimensioni.

Franco Zanetti

Ufficio Tecnico Lavori Pubblici -Comune di Nove (VI)-

tel. 0424.597561 - fax 0424.828300 - cell. 320.4794988

mail: lavoripubblici@comune.nove.vi.it



QUESITO N.1 LA SCRIVENTE IMPRESA XXXXXXXXXXX SOTTOPONE IL SEGUENTE QUESITO: 1) LE CATEGORIE OG3, OS32, OS18-B SONO SUBAPPALTABILI INTERAMENTE? 2) DEVE ESSERE INDICATO IN FASE DI GARA IL NOMINATIVO DELL'IMPRESA SUBAPPALTATRICE?RISPOSTA: in risposta al Suo quesito, si espone quanto segue: - per quanto riguarda la categoria OS18-B si rimanda alla pagina 3 del disciplinare di gara, terzo punto dell'argomento Requisiti di ordine speciale: trattasi di strutture, impianti e opere speciali (art.37, comma 11, del D.Lgs.163/2006) elencati all'art.12, comma 1, legge n.80/2014 in sostituzione dell'art.107, comma 2, D.P.R. 207/2010 e come tali non possono essere eseguite direttamente dall'affidatario in possesso della qualificazione per la sola categoria prevalente ma possono essere considerate come opere scorporabili ai fini della costituzione di associazioni temporanee di tipo verticale e, comunque, subappaltabili ad imprese in possesso della relativa qualificazione ma con l'obbligo (pena l'esclusione dalla gara) di dichiarare il subappalto ad una ditta subappaltatrice prequalificata in sede di gara mediante l'esibizione dei requisiti previsti dall'art.38 del D.Lgs.163/2006 nonchè dall'attestazione SOA, pertanto, è automatico individuare già in sede di gara il nominativo della ditta subappaltatrice. - per quanto riguarda la categoria OG3 si rimanda alla pagina 3 del disciplinare di gara, quarto punto dell'argomento Requisiti di ordine speciale: tale categoria, in quanto inferiore al 10% dell'importo a base di gara, può essere subappaltabile al 100%, in tal caso è necessario indicarlo nel modulo relativo ai subappalti; - per quanto riguarda la categoria OS32 si rimanda sempre al recente art.12 della legge n.80/2014 che inserisce tale categoria fra quelle senza obbligo di requisiti e qualificazione non obbligatoria; in tal caso le opere possono essere eseguite direttamente dall'affidatario in possesso della relativa competenza ed esperienza o subappaltate al 100% a [...continua con il testo completo della notizia "">>]


si riporta la dicitura corretta dell'art.51 dell'EPU "PACCHETTO DI COPERTURA"

documento Pdf art.51 EPU corretto Comune di Nove (1,22 MB)


Per la presa visione dei luoghi e ritiro certificato di presa visione, rivolgersi ai tecnici comunali indicati nel disciplinare di gara, presso il municipio, che vi accompagneranno sul posto e vi illustreranno l'intervento.


Festa della Ceramica

Festa della Ceramica e portoni aperti - 5/19 settembre 2016

Portoni Aperti XVIII Festa della Ceramica

Festa della Ceramica

Nove

Il museo

IUC 2016

Portale dei pagamenti

IUC, IMU, TASI, TARI: calcolo on-line

ICI on-line Ravvedimento Operoso

Marchio "Nove"

Marchio Nove, regolamento, modulo di richiesta e registro

Marchio "CAT"

Sezione Marchio CAT

Sportello Unico Attività Produttive

SUAP - Sportello Unico Attività Produttive

Comune di Nove - Centro di Antica Tradizione Ceramica, Piazza De Fabris 4 - 36055 Nove (VI) - tel. 0424 597550 fax 0424 828300 e-mail segreteria@comune.nove.vi.it - Partita IVA 00295870240

P.E.C. comune.nove@kpec.it.

Privacy - Note legali